290122 – L’inganno dei vaccini: intervista all’avvocato Brusa leader del movimento francese Reaction19

Di: Maria Rosaria Cassano In: Società 29 Gennaio 2022 (https://messina7.it/2022/01/29/linganno-dei-vaccini-intervista-allavvocato-brusa-leader-del-movimento-francese-reaction19/)

Ecco cosa ci ha raccontato l’Avvocato Brusa in merito:

Carissimi lettori, questa mattina abbiamo deciso di incontrare virtualmente l’Avv. Brusa leader e fondatore dell’ associazione Rèaction19.

L’associazione fondata in Francia il 28/04/2020, si propone di difendere i diritti a seguito delle misure adottate dalle autorità francesi e dall’Unione Europea e anche dalle autorità mondiali per combattere la ” pandemia” del Covid-19.

In questi due anni di pandemia, l’associazione che oggi conta circa 120.000 aderenti ha aiutato legalmente tutti coloro che si sono trovati in grosse difficoltà, soprattutto a causa delle misure liberticide proposte puntualmente dal governo francese.Tra le azioni più importanti svolte iniziamo:

1) Denuncia penale contro i “Vaccini”

Dal comunicato stampa del 07/09/2021 :”….L’Ass.Reazione19 consegnerà una denuncia ad un giudice contro l’Agenzia Nazionale di Sicurezza e medicina per la Salute, il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Medici, il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Farmacisti, il cui appuntamento in Tribunale è previsto per il 21/10/2021″.

Questa procedura mette in evidenza il fatto che i prodotti farmaceutici presentati come “vaccini” contro la “Covid19″ sono iniettati in maniera illegale sul territorio francese. In Francia, l’utilizzo  dei farmaci  contro la ” Covid19″ è stato fissato dal decreto 2020/1262 del 16/10/20 modificato dal decreto 2020/384 del  02/04/20. Questo decreto considera altri farmaci da quelli proposti per la commercializzazione. In più i prodotti autorizzati dal decreto, non compaiono nel dizionario del Vidal che reperta i farmaci autorizzati sul mercato francese….”https://www.legifrance.gouv.fr/loda/article_lc/LEGIARTI000043510080

/https://www.vidal.fr/actualites/26784-pharmacies-d-officine-la-campagne-de-vaccination-contre-la-covid-19-demarre-le-15-mars-2021.html

All’ Art 55-1 16/10/20  i denominati “vaccini” sulla lista I della L.5132-6 del codice della sanità pubblica, il quale dispone che :

“La lista I comprende le sostanze o preparazioni, i farmaci e i prodotti che presentano i rischi più elevati per la salutehttps://www.legifrance.gouv.fr/codes/article_lc/LEGIARTI000025021371/

il Decreto 16/10/20  autorizza la commercializzazione nonostante l’Autorizzazione che abbiamo appena visto. “Alla luce di questo  decreto, la nomenclatura  del farmaco sul territorio nazionale è differente da quella del farmaco che ha ricevuto  l’autorizzazione. In effetti  non soltanto  non compare ma certe menzioni ” a nucleosoide modificato “non sono presenti ma risultano altre menzioni  identificative aggiunte al decreto”. Pfizer non fa parte della nomenclatura che permette l’identificazione.

Il farmaco identificato a titolo di vaccino è : COMIRNATY D DISPER DILUER P SOL INJ (AMM 21/12/20 UE). La stessa cosa è avvenuta con i restanti farmaci non identificati con i nomi che conosciamo ma rispettivamente : JANSEEN SUSP INJ per Johnson,VAXVERIA SUSP INJ per Astrazeneca,SPIKEVAX DISPERS INJ per Moderna(AMM 06/01/21,AMM 29/01/21,AMM 11/03/21). Prossimamente vi forniremo nuovi dati.